Omeosiniatria

L’Omotossicologia, definita anche Medicina antiomotossica si babas asullo studio dei fattori tossici per l’uomo ed identifica nelle “omotossine” la causa etiologica principale all’origine tutte le malattie. L’Omotossicologia si diffonde in Germania negli anni 30-40, ad opera del Dott. Hans Heinrich Reckeweg (1905-1985) esperto clinico, appassionato omeopata e ottimo musicista (grazie alla musica si mantiene all’università). Sono gli anni dell’affermazione della Biochimica e dell’Immunologia che costituiranno le protagoniste principali della Medicina contemporanea, ed è proprio alla luce di queste due discipline che Reckeweg crea questa nuova disciplina applicando alle teorie hahnemanniane i principi di queste nuove scienze mediche. L’Omotossicologia utilizza medicinali omeopatici unitari o complessi in diluizioni decimali, oppure, medicinali non sottoposti a sperimentazione patogenetica pura, ma comunque preparati secondo il metodo omeopatico. Per ulteriori approfondimenti consultare la sezione dei compendi.