Naturopatia

Il termine di naturopatia fu usato per primo da Benedicte Lust, un idroterapeuta inglese, etimologicamente deriva dall’inglese “Nature’s Path”, letteralmente sentiero della natura. Il naturopata considera il principio olistico fondamentale nel rapporto paziente, malattia e terapeuta, l’olismo è una filosofia che considera l’organismo nella sua interezza piuttosto che nelle singole parti che lo compongono. Il rapporto principale si sviluppa sulla triade anima, mente e corpo, sono indivisibili e intimamente connessi tra loro, attraverso un contatto continuo e reversibile quasi a costituire un’omeostasi dell’essere: l’Io superiore, la personalità e il fisico. Secondo la medicina olistica, la malattia si evidenzia quando i rapporti tra le emozioni endogene intrinseche alla personalità e le emozioni esogene provenienti dall’ambiente non sono in armonia, sono contrastanti, non rispecchiano le attese e i bisogni del fisico e spirituali della persona La medicina olistica valorizza e analizza l’interazione tra il corpo e lo spirito, che, secondo l’olismo, rappresenta il sentiero della vita e ci conferisce un senso benessere e felicità interiore. Attraverso la comprensione di questi rapporti è possibile procedere, con l’ausilio delle terapie naturali, a stimolare il processo di guarigione del paziente attivando una sorta di equilibrio psico-fisico e ridando vigore all’energia vitale, mentre, la medicina tradizionale, l’allopatia, si basa sui fattori eziologici (batteri, virus, agenti ambientali, ereditarietà, abusi alimentari, intossicazioni) come causa principale della malattia. In naturopatia l’insorgenza della malattia è causa di studio per una iglore compresnsione delle alterazioni psico-fisiche dell’organismo umqno, La malattia nasce dalla mancanza di rispetto delle leggi che regolano la vita. Ogni squilibrio organico ha in realtà una causa profonda e dobbiamo chiederci cosa ha scatenato questa causa. La prima cosa da fare è interessarsi al modo di vita della persona e quindi vedere come si nutre, che attività svolge e come vive la sua giornata prende in considerazione la teoria dei principi ezioloc’gici basati su tre fattori principali