Ipnosi-terapia

L’ipnosi è una tecnica che favorisce uno stato naturale di trance con predominio dell’emisfero destro e l’attivazione del parasimpatico, creando un particolare stato di coscienza caratterizzato dalla dissociazione psichica dell’Io con fenomeni di ideoplasia auto o eteroindotta. Si distingue quindi dagli altri stati di coscienza alterati (per esempio l’innamoramento, la tensione mistica, l’ebrezza, le peak experiences, la possessione, il sonno, il sogno, lo svenimento, etc…) Lo stato di ipnosi si verifica con un cambiamento dello stato di coscienza rilevabile attraverso lo studio dell’ECG (Eletroencefalogramma) in tre fasi: 1. rallentamento anche di altre attività (respiro, pulsazioni cardiache) e onde beta; 2. fase di rilassamento e di distacco dalla realtà esterna, con presenza delle onde alfa più lente; fase di alterazione delle vibrazioni cerebrali con rallentamento delle attività vegetative (respiro, pulsazioni cardiache) e viceversa; 3. caratterizzano la trance vera e propria. È da notare che le onde theta si manifestano di solito nel periodo che precede il sogno (fase ipnagogica). Questo stato, che normalmente è vissuto passivamente o fugacemente, nell’ipnosi viene mantenuto per tutta la seduta e utilizzato a fini terapeutici. Durante questo passaggio l’individuo vive la destrutturazione del suo stato di coscienza, può avvertire delle sensazioni di spersonalizzazione o irrealtà. Lo schema del corpo può alterarsi diventando evanescente e spesso si presentano fantasie e immagini fugaci. Il soggetto comincia a far fatica a seguire il senso delle parole dell’ipnotista anche se sente un forte legame. A questo livello l’ipnotista, riconoscendo i segnali fisiologici di una trance, passa all’utilizzo di un linguaggio metaforico-allegorico proprio dell’emisfero destro che nel frattempo si è trasformato nell’emisfero dominante. Si possono quindi creare delle “realtà ipnotiche” dove l’individuo, attingendo alle sue risorse profonde, e agli “apprendimenti esperienziali” potrà sperimentare nuovi esperienze e sviluppare nuove associazioni. L’ipnosi terapeutica moderna è stata sviluppata da Erickson Milton, psicoterapeuta americano, consente di evocare nel soggetto un’ampia gamma di risposte psicofisiche, con fenomeni che si possono produrre spontaneamente o indotti con l’aiuto di un terapeuta, le risposte sono: regressione o avanzamento di età (Time Line), amnesia, analgesia, anestesi, comportamento automatico, dissociazione degli ancoraggi, catalessi, allucinazione, ipermnesia, risposte ideomotorie, risposte ideosensorie, suggestione post-ipnotica, distorsione del tempo.