Idroterapia e talassoterapia

L’acqua sin dai tempi dell’antica Roma veniva utilizzata come mezzo terapeutico, numerose sono le testimonianze storiche e archeologiche che rivelano l’utilizzo delle acque a scopo terapeutico, in luoghi termali adatti alla cura delle malattie della pelle, dei reumatismi, e di numerose altre patologie.L’idroterapia si basa sul principio che le applicazioni in acqua calda e fredda, stimolano la circolazione periferica e l’attività delle ghiandole cutanee sudoripare e sebacee. Viene eseguite sia per via esterna sia per via interna, tramite spugnature, impacchi, docce, idromassaggio, inalazione di vapore, irrigazioni interne, acqua da bere. Si utilizza per ridurre il dolore, come decongestionante, favorisce la circolazione e rilassa i muscoli. La talassoterapia impiega l’acqua del mare, assunta per bocca o per inalazione, un metodo che si è dimostrato efficace nelle malattie infantili, nei disturbi digestivi, nelle insonnie e nelle nevrosi, nelle astenie e nelle dermatosi.