Drenaggio linfatico manuale

Metodica manuale ideata da Emil Vodder, fisioterapista danese, negli anni 20, agisce sui vasi linfatici attivandone il ricambio e l’eliminazione del liquido interstiziale e della linfa. Il drenaggio linfatico manuale (DLM) si fonda sul principio della rimozione manuale dei liquidi del ricambio metabolico depositati negli interstizi cellulari. Il drenaggio linfatico manuale agisce a livello del tessuto sottocutaneo connettivale, con effetto drenante, liberando da accumuli di scarti metabolici e impedendo la formazione di edema e noduli fibrotici, tonifica e stimola il sistema nervoso riequilibrano le distonie vegetative, tonificante della muscolatura liscia dei vasi linfatici È indicato nei trattamenti di edemi linfostatici successi ad interventi postoperatori, in patologie del tessuto connettivo: artrite reumatoide, sclerodermia, tunnel carpale turbe circolatorie, edemi, cellulite, sindrome di Reynad, acrocianosi, ematomi post-chirurgici, affezioni dermatologiche e gastroenteriche. Il massaggio viene effettuato con delicate e leggere e ripetitive manipolazioni ottenendo un rilassante e piacevole effetto antistress del sistema nervoso vegetativo preposto al rilassamento.