Cristalloterapia

La cristalloterapia è una pratica utilizzata nel corso dei millenni, sia in Oriente, sia in Occidente da diverse civiltà, si ritiene che pietre e cristalli abbiano un potere energetico agendo come veri e propri accumulatori e amplificatori dell’energia vitale dell’universo, portatrice di equilibrio psicofisico, salute e benessere. Emanano un’energia sottile, impercettibile, usata con sorprendenti risultati in diversi campi. L’azione terapeutica può essere classificata tra quella della medicina omeopatica e della floriterapia. Per molti secoli utilizzati com’elementi di sostegno nelle pratiche di meditazione e di guarigione, attualmente sono impiegati nei seguenti campi d’applicazione. 1. Nella pranoterapia, i cristalli e le pietre dure, sono usate principalmente per “purificare” energeticamente i corpi sottili del paziente e potenziare l’energia del pranoterapeuta. 2. Nella meditazione, per la loro purezza energetica, per la capacità di assorbire, di trasmettere l’energia mentale e favorire lo stato meditazione.
3. Si utilizzano indossandoli sotto forma di anelli, collane o ciondoli. 4. L’elisir di cristallo, preparato in modo alchemico, in bottigliette di soluzione idro-alcolica da bere o da diluire in acqua per il bagno, usato come tonificante corporeo. Per ulteriori approfondimenti consultare la sezione dei compendi.