Aura

Dal punto di vista energetico il corpo umano è organizzato secondo diversi gradi e strati di densità energetica che affiorano all’esterno della superficie dell’organismo, emanando un mantello elettromagnetico, rilevabile come un alone luminoso riconoscibile con strumentazioni scientifiche (camera Kirlian). Gli strati di densità energetica caratterizzano i diversi organi e apparati, formano dei “gusci” energetici con diversa modulazione di assorbimento dell’energia elettromagnetica esistente nell’atmosfera, formando così delle aree ad alta sensibilità energetica chiamati “chakra”. L’aura esprime la sublimazione di quest’energia quantificabile e rilevabile con opportune apparecchiature sotto forma di energia foto-cromica. Attraverso la valutazione fotometrica, dei colori dell’aurea, è possibile individuare zone di disarmonia energetica dei vari organi e della proiezione mentale.