Omeosinergia

admin
By admin maggio 1, 2014 08:15

omeosinergia

La medicina omeosinergetica disciplina di recente acquisizione (ideatore e fautore, il Dott. Luigi Marcello Monsellato), si propone di equilibrare l’energia vitale del paziente ed orientarla al benessere psicofisico, tramite la somministrazione di rimedi complessi, particolarmente formulati, e attraverso l’accettazione di atteggiamenti o comportamenti altrui “simili” ai nostri (omeo), che siano “armonici” (sin) alla consapevolezza e al “riconoscimento” di se stessi; inoltre si propone di facilitare la presa di coscienza dell’Energia (ergia) che dimora in ogni essere umano. In questa ottica tutte le malattie nascono da pensieri, emozioni e sentimenti negativi che, alterando il fisiologico funzionamento delle ghiandole endocrine, portano ad uno squilibrio del sistema immunitario, del metabolismo, del sistema neurovegetativo e delle funzioni metaboliche. Ogni volta che si fa un confronto, che si emette un giudizio o si fa una critica, oppure si prova ira, rabbia, insoddisfazione, odio, gelosia, avidità, orgoglio, paura, ogni volta che si vuole possedere, ogni volta che ci si attacca troppo alle proprie opinioni, ogni volta che si vive nel passato o nel futuro anziché nell’unico tempo esistente, che è il presente, queste emozioni producono “tossine psichiche” provocando stress ed alterazioni delle funzioni vegetative dell’organismo umano.

L’Omoeosinergia tenta di comprendere questi stati d’animo alterati e condizionanti, attraverso alcune metodiche: psichismo omeopatico, PNL (Programmazione Neurolinguistica), Mudra, Kinesiologia diagnostica applicata e di ripristinare tali alterazioni con rimedi Omeosinergici formulati ad hoc con prodotti omeopatici, omotossicologici, fiori di bach e nosodi.

A buon diritto, l’Omeosinergia si posiziona tra le tecniche diagnostiche e di cure naturali ad orientamento olistico rivolte al riequilibrio del corpo, della mente e dell’energia vitale.

L’operatore di Omeosinergia, interviene stimolando il processo di auto-guarigione che è insito in ognuno di noi, attraverso il seguente percorso: 

1) diagnosi Kinesiologica dei sintomi fisici, mentali emozionali col metodo o-ring;

2) individuazione di rimedi finalizzati all’integrazione e all’equilibrio olistico del paziente secondo la visione (corpo – mente – anima);

3) comprensione del senso della malattia e del concetto di BENATTIA;

4) utilizzo, se necessario, di rimedi omeosinergetici,atti ad accelerare il processo di guarigione,esplicando la loro funzione su due livelli principali: Livello Energetico Informazionale e Livello Fisico (disintossicazione e stimolazione immunitaria).

Le 7 leggi Omeosinergetiche

Per vivere in salute, nel benessere  ed in armonia con il percorso che la nostra anima si è prefissata è fondamentale non discostarsi dalle leggi che regolano la la vita, la natura e che sono divine, eterne ed universali.

Per l’Omeosinergia attenersi a queste leggi è il presupposto fondamentale per la nostra crescita spirituale e per il nostro benessere psico-fisico. Conoscere le relazioni che intercorrono tra di loro, mettendole quotidianamente in pratica, rappresenta lo spartiacque  tra gioia e salute o sofferenza e malattia.

  1. La Legge del Simile o dello Specchio
  2. La Malattia nasce da un rifiuto
  3. La Malattia è una Benattia
  4. Quello che non si impara con la consapevolezza si impara con la sofferenza
  5. Tutto ciò a cui si resiste persiste
  6. Tutto è perfetto
  7. Tutto è Uno

Il test kinesiologico

La Kinesiologia è un metodo di indagine che analizza la caduta del tono di un singolo muscolo o di una catena muscolare, permettendo in pochi minuti di scoprire gli squilibri del corpo a livello strutturale, biochimico, emozionale ed energetico.

L’esame consiste nel valutare il tono di un muscolo o di un gruppo muscolare e verificare se il contatto di una sostanza o la stimolazione di una parte del corpo, rafforza o indebolisce il muscolo in questione o se non cambia nulla.

La risposta è sempre di tipo binario, cioè tutto o niente, positiva o negativa. La Kinesiologia Omeosinergetica, a differenza di altre metodiche kinesiologiche, si avvale di un solo muscolo che rappresenta il test di entrata per comprendere le disarmonie della persona valutata ed inoltre decodifica, attraverso la visione Omeosinergetica, il senso dell’esperienza che sta vivendo la persona, la cui comprensione e accettazione sono indispensabili per stimolare il processo di auto-guarigione insito in ognuno di noi.

Partendo dalla considerazione che il corpo è la sede delle informazioni non accessibili alla coscienza tramite i cinque sensi, il test Kinesiologico Omeosinergetico è un metodo che permette al terapeuta di accedere al livello non cosciente del paziente, cioè di entrare in risonanza con quella realtà che esiste ma di cui non siamo consapevoli.

Il metodo è basato sulla modificazione della forza muscolare quando il corpo, messo in contatto con “testimoni” (fiale test, oggetti, cibi,sostanze varie, etc.), subisce una variazione della sua risonanza biologica.

La Kinesiologia Omeosinergetica, quindi, dialoga direttamente con l’organismo, ponendo la soggettività e competenza diagnostica dell’operatore in relazione con ciò che determina indebolimento della forza vitale, attraverso un indicatore biologico che è il muscolo.

L’indice di debolezza muscolare ci pone sempre in relazione con qualcosa che ha prodotto o sta producendo disarmonia. Questo strumento pertanto, ci permette di rilevare, attraverso queste due risposte muscolari, forza o debolezza, la risonanza dell’individuo verso tutto ciò che lo circonda.

Per risonanza si intende tutto ciò che attiriamo durante la nostra vita, in relazione al rapporto con noi stessi, con l’ambiente, con gli altri.

In base alla risposta del muscolo utilizzato durante il test, che nel caso della metodica kinesiologica omeosinergetica è l’oppositore del pollice, possiamo definire la natura di questa risonanza, nonché i suoi effetti:

Dissonanza = debolezza = Diagnosi

Assonanza = forza = Terapia

I prodotti omeosinnergetici, sono classificati come medicinali complessi omeopatici contenenti prodotti: omeopatici, organoterapici, litoterapici, Fiori di Bach e Fiori Himalayani e altri rimedi di natura vibrazionale o energetica secondo le indicazioni formiìulative. Tra le aziende italiane produttori citiamo la OTI e la LINDA’S.

 

 

Omotossicologia
Omeopatia