Gemmoterapia

admin
By admin maggio 1, 2014 08:40

La Gemmoterapia rappresenta la parte innovativa, tra le varie tecniche applicate alle proprietà curative delle piante officinali, ricompressa e considerata una branca della Fitoterapia rinnovata, fa parte delle medicine bioterapiche, a cavallo tra la fitoterapia tradizionale (che fa riferimento al principio attivo), e la moderna Fitoterapia rinnovata (la cui azione è identificabile nel fitocomplesso, la risposta curativa data dal totum dei vari componenti), costituendo un ponte intermedio tra la fitoterapia e l’omeopatia.

La Gemmoterapia nasce in Belgio (Bruxelles) agli inizi degli anni ’50, ad opera del dott. Pol Henry, medico belga, sviluppando l’intuizione di Paracelso, Studiò l’effetto terapeutico delle gemme e dei tessuti embrionali di arbusti ed alberi, e le risposte terapeutiche dei singoli gemmoderivati indotte negli animali.

La Gemmoterapia o meristemoterapia, si diffonde in Francia ad opera del dott.ri Max Tétau e Claude Bergeret, fautori dellaFitoterapia rinnovata e della Gemmoterapia clinica.

La Gemmoterapia TP   è un metodo terapeutico fitoterapico basato sull’assunzione di tessuti freschi vegetali allo stato embrionale, come gemme o giovani germogli, diluiti in un solvente idrogliceroalcolico, alla   prima diluizione decimale (da cui la sigla MG 1 DH) ed ottenuti per macerazione.

Le parti delle piante utilizzate sono: gemme, giovani getti, giovani radici, boccioli, amenti, scorze interne di giovani rami e radici, i semi e qualsiasi altro tessuto embrionale.

SCHEMA POSOLOGICO DEI MACERATI GLICERICI

ETA’

DOSE gtt/die

DOSE RAPPPORTO

NEONATI

5   –   15

1/10

LATTANTI

10   –   30

1/5

TERZA INFANZIA

25   –   75

1/2

ADOLESCENTI

35   –   100

2/3

ADULTO

50   –   150

1

ANZIANO

35   –   100

2/3

 

Abete biancoAceroBetullaBetulla verrucosaBiancospinoCarpinoCastagnoCedroFaggioFicoFrassinoGineproIppocastanoLamponeLimoneMaisMandorloMirtillo rossoMora o rovo di macchiaNoccioloNoceOlivoOlmoOntanoPino mugoPioppo neroQuercia comuneRibes neroRosa caninaRosmarinoSegalaSequoiaSorbo domesticoTamericiTiglioViburnoVischioVite rossaVite vergine

Abete bianco

(Abies pectinata, gemme)

schede-gemmoterapia-abete-bianco

Famiglia: Abietaceae.

Azione

Stimola l’attivita osteocitica e l’eritropoiesi, favorisce la fissazione del calcio nelle ossa. Agisce sulle turbe primarie e secondarie della crescita. Insieme alla Betula verrucosa è un ottimo rimedio pediatrico.

Indicazioni

Tonsillite, tracheobronchite, rinofaringite dei bambini, ipertrofia linfonodale, piorrea, postumi da frattura nella infanzia, osteoporosi, rachitismo, decalcificazione, carie dentaria, ritardo dello sviluppo e crescita.

Acero

(Acer campestris, gemme)

 schede-gemmoterapia-acero

Famiglia: Aceraceae.

Azione

L’Acero riduce le betaliproteine ed il colesterolo totale plasmatici. Svolge una blanda azione anticoagulante.

Indicazioni

L’Acero è utilizzato spesso con altri gemmoderivati, è indicato nelle discinesie delle vie biliari, calcolosi biliare, arteriosclerosi.

Betulla

(Betula pubescens, gemme, amenti, corteccia, radici)

 schede-gemmoterapia-betulla

Famiglia: Betulaceae.

Azione

Il macerato glicemico di Betulla è un drenante cellulare, stimola il sistema reticolo-endoteliale eliminando le tossine depositate. Ha un’azione tonificante e stimolante, provoca la riduzione di urea, colesterolo e acido urico (scorza e radici). Per la sua specificità di azione verso il SRE è considerato un rimedio complementare da associare ad altri macerati.

Indicazioni

Tonico generale, astenia psichica e fisica, riduzione della libido, impotenza e frigidità, allergie. Dismetabolismi: iperazotemia, iperuricemia, albuminuria, cellulite.

Betulla

(Betulla verrucosa gemme, semi)

 schede-gemmoterapia-betulla-verrucosa

Famiglia: Betulaceae.

Azione

Il macerato glicerico di Betulla verrucosa preparato dalle gemme svolge un’azione sul SRE ed è utile nei processi infiammatori e infettivi. Mentre il macerato ricavato dai semi svolge un’azione tonica e stimolante a livello delle funzioni intellettive.

Indicazioni

È utilizzato nelle dermatosi, psoriasi e come cicatrizzante, insufficienza epatica e parassitosi intestinali, antisettico intestinale e cutaneo.

Affaticamento intellettivo, turbe della memoria con difficoltà di concentrazione, astenia mentale dell’anziano e del giovane. Reumatismo dismetabolico, antinfiammatorio.

schede-gemmoterapia-betulla-verrucosa2Dal tronco e dai fiori della Betulla verrucosa si estrae un liquido denominato Linfa di Betulla (Sève de bouleau), con specifica azione per l’ipercolesteromia, gotta, calcolosi renale, cellulite e reumatismo degenerativo cronico.

Biancospino

(Crataegus oxyacantha, gemme e fiori)

schede-gemmoterapia-biancospino

Famiglia: Rosaceae.

Azione

Il Biancospino possiede un’azione trombofilica antisclerosante, regola il ritmo cardiaco, con effetto inotropo negativo. Tonifica il miocardio, a livello del cuore sinistro svolge un’azione sedativa dei dolori precordiali. Pianta

Indicazioni

Insufficienza cardiaca e sintomi associati. Algie precordiali, tachicardie, sequele d’infarto. Spasmi della muscolatura del miocardio, aritmie, extrasistole. Ansia e insonnia da eretismo cardiaco

Carpino

(Carpinus betulus, gemma)

 schede-gemmoterapia-carpino

Famiglia: Betulaceae (Corylaceae)

Azione

È un rimedio a tropismo elettivo per i seni paranasali e per le prime vie respiratorie, svolge un’azione antinfiammatoria, anticatarrale e sedativa della tosse, ed un’attività antiemorragica.

Indicazioni

È indicato per le sindrome rino-faringo-tracheiti e tracheobronchiti, croniche e spasmodiche, sinusiti croniche, sedativo della tosse e cicatrizzante delle mucose affette da processi flogistici.

Castagno

(Castanea vesca, gemme)

 schede-gemmoterapia-castagno

Famiglia: Fagaceae.

Azione

Il Castagno gemmoterapico ha un tropismo peculiare per i vasi linfatici degli arti inferiori, con azione drenante della circolazione linfatica degli arti inferiori, agisce sui processi di fenomeni congestione da auto-intossicazione, con aumentata viscosità ematica. Viene associato al Sorbus domestica per l’azione complementare trombolitica.

Indicazioni

Insufficienza vascolare agli arti inferiori, turbe della circolazione venosa, edemi di origine linfatica, varici, pesantezza agli arti inferiori, cellulite.

Cedro

(Cedrus libani, giovani germogli)

schede-gemmoterapia-cedro

Famiglia: Pinaceae.

Azione

Agisce in certe sindromi d’intossicazione cronica, di tipo allergico con manifestazione di esteriorizzazione cutanea o mucosa. La prescrizione nei casi di eczema secco con prurito associato è di 50 gocce al mattino.

Indicazioni

È indicato per le forme di eczema secco e pruriginoso, dermatiti croniche, ictiosi, prurito, cheratosi palmari e plantari, anidrosi e in alcune irritazioni delle mucose digestive e respiratorie secche.

Faggio

(Fagus sylvatica, gemme)

schede-gemmoterapia-faggio

Famiglia: Fagaceae.

Azione

È un rimedio specifico del funzionamento del rene e della diuresi. Stimola le difese organiche e il livello di gammaglobuline, in particolare se dovuti a disturbi psichici depressivi. Stimola le cellule di Küpfer del fegato e diminuisce il colesterolo totale.

Indicazioni

Insufficienza renale, litiasi renale. Obesità, cellulite e ritenzione idrica. Iipercolesterolemia e fibrosclerosi polmonare.

Fico

(Ficus carica, gemme)

 schede-gemmoterapia-fico

Famiglia: Moraceae.

Azione

Il Fico gemmoterapico ha un tropismo elettivo per lo stomaco e il duodeno, regolarizza la motilità e la secrezione del tratto gastroduodenale, ed esercita un’azione cicatrizzante sulla mucosa. Regolarizza il tono neurovegetativo gastrico e le sue manifestazioni somatiche (dolori gastrici, coliti spastiche).

Indicazioni

È indicato per le ulcere gastriche e gastroduodenali, gastrite, meteorismo correlato a colon irritabile, spasmofilia, eretismo cardiaco, palpitazioni, distonie neurovegetative, nevrosi ossessiva ed ansiosa, sindromi ipotrofiche mucosa del tubo digestivo.

Frassino

(Fraxinus excelsior, gemme)

 schede-gemmoterapia-frassino

Famiglia: Oleaceae.

Azione

Il Frassino ha un’azione diuretica, uricosurica, ed ipocolesterolemizzante. Riduce il tasso di acido urico e del colesterolo nel sangue è un rimedio elettivo per la sindrome iperuricemica.

Indicazioni

Reumatismi, reumatismo degenerativo, gotta acuta e cronica, iperuricemia, cellulite.

Ginepro

(Juniperus communis, giovani germogli)

 schede-gemmoterapia-ginepro

Famiglia: Cupressaceae.

Azione

È un rimedio con tropismo elettivo sulla cellula epatica e sulle funzioni dell’organo con valori di laboratorio alterati. Il rimedio regolarizza le principali vie metaboliche: lipidiche, protidiche e glucidiche.

Nelle disfunzioni epatiche con ipoalbuminemia, la caduta di albumina del sangue provoca una diminuzione della pressione osmotica con ritenzione idrica nei tessuti. Il ginepro, ripristina e normalizza l’equilibrio osmotico tissutale, provocando una diuresi renale con eliminazione di acido urico ed urea.

Indicazioni

Insufficienza epatica, cirrosi epatica, dispepsia e aerofagia. Diabete scompensato, dislipemie, aterosclerosi. Insufficienza renale, iperuricemia, nefrolitiasi.

Ippocastano

(Aesculus hippocastanum, gemme)

 schede-gemmoterapia-ippocastano

Famiglia: Ippocastanaceae.

Azione

È un gemmoterapico con tropismo specifico per i vasi venosi degli arti inferiori e del plesso emorroidario, Svolge azione decongestionante e ripristina l’omeostasi della tunica vasale venosa. Associazioni sinergiche con Castanea vesca e Sorbus domestica.

Indicazioni

Congestione venosa in particolare modo agli arti inferiori, emorroidi, varici, varicocele, ipertrofia prostatica.

Lampone

(Rubus idaeus, giovani germogli)

 schede-gemmoterapia-lampone

Famiglia: Rosaceae.

Azione

Regolatore dell’asse ipofisi-gonadi, svolge un’azione feedbach sul lobo anteriore dell’ipofisi regolarizzando la secrezione di ormoni ovarici. Svolge azione di rilassamento della muscolatura uterina, dovute alla fragarina contenuta nel Rubus Idaeus. Associazione sinergica con Ribes nigrum.

Indicazioni

Disturbi mestruali, dismenorrea, metriti e vaginiti, algie pelviche, sindromi iperfollicoliniche, ipogonadismo femminile della pubertà, metrorragie funzionali, menarca ritardato, menopausa precoce, amenorree, cisti ovarica, fibroma uterino. Rimedio delle disendocrinie ovariche, dell’ateriosclerosi, dell’allergia e degli squilibri neurovegetativi.

Limone

(Citrus Limonum, scorza di giovani rami)

 schede-gemmoterapia-limone

Famiglia: Rutaceae.

Azione

Il Limone gemmoterapico svolge un’azione anticoagulante riducendo il tasso di fibrinogeno.

Indicazioni

Il limone è impiegato nelle sindromi legate alla iperfibrinogenemia: tromboflebiti, attacchi ischemici transitori (T.I.A.) infarto del miocardio. Nei disturbi della coagulazione causati dall’uso della pillola. Utile nell’emicranie, cefalee nervose e insonnia, legati a disturbi della crasi sanguigna. Palpitazioni, singhiozzo e tosse spasmodica.

Mais

(Zea mays, gemme)

schede-gemmoterapia-mais 

Famiglia: Poaceae (Graminaceae)

Azione

Gemmoterapico ad azione trofica del miocardio, favorisce la cicatrizzazione post-infartuale del tessuto cardiaco, con induzione del tasso delle transaminasi sanguigne. Nelle sequele d’infarto miocardico viene somministrato in 20 gocce 3 volte al dì

Indicazioni

Postumi da infarto del miocardio, convalescenza post-infartuale, ipertransaminasiemia.

Mandorlo

(Prunus amygdalus, gemme)

schede-gemmoterapia-mandorlo

Famiglia: Rosaceae.

Azione

Il Mandorlo gemmoderivato riduce il tasso di colesterolo totale, di β-lipotreneine e di protrombina, manifesta proprietà antitrombofiliche, ipocolesterolemizzante, antisclerosante e antipertensive. Svolge azione sinergica con Olea europea.

Indicazioni

Disturbi della crasi sanguigna, ipertensione arteriosa e arteriosclerosi, ipercolesterolemia, iperlipidemia. Riduce la coagulazione del sangue, nei casi di iperprotrombinemia.

Mirtillo rosso

(Vaccinum vitis idaea, giovani germogli)

 schede-gemmoterapia-mirtillo-rosso

Famiglia: Ericaceae.

Azione

Il Mirtillo rosso è attivo sul sistema reticolo endoteliale, con tropismo intestinale; ha proprietà astringenti ed antisettiche per le vie urinarie e regolarizza le funzioni intestinali.

Indicazioni

È indicato nelle infezioni urinarie colibacillosi, uretriti, cistiti, cistopieliti prostatite, adenoma prostatico e fibroma uterino. Nelle sindromi intestinali: coliti spastiche, coliti diarroiche, meteorismo intestinale e colon irritabile.

Mora o rovo di macchia

(Rubus fructicosus, giovani germogli )

 schede-gemmoterapia-mora

Famiglia: Rosaceae.

Azione

È un rimedio con tropismo verso l’apparto locomotore e respiratorio. Svolge azione decongestionante, antinfiammatoria, ipoglicemizzante e ipotensiva.. Associazione sinergica con Vaccinium vitis idaea e Sequoia gigantea nei casi di artrosi e osteoporosi.

Indicazioni

Il Rovo è indicato nel reumatismo degenerativo cronico, artrosi degenerativa senile, osteoporosi, diabete, fibroma uterino, arteriosclerosi, ipertensione arteriosa.

Nocciolo

(Corylus avellana, gemme)

 schede-gemmoterapia-nocciolo

Famiglia: Betulaceae.

Azione

Il Nocciolo gemmoterapico ha un’azione anti-sclerotica, agisce sul tessuto connettivo polmonare ed epatico. La sua azione antisclerotica è utile nelle nevriti e artriti delle estremità degli arti. A livello metabolico regola la produzione di alfa-beta-lipoproteine, del colesterolo totale e delle beta-fosfo-lipoproteine. Si associa con il Rosmarinus officinalis.

Indicazioni

È indicato per l’insufficienza epatica, cirrosi epatica, nevriti delle estremità, insufficienza arteriosa degli arti inferiori. Bronchite cronica ed enfisema polmonare, sclerosi del parenchima polmonare. Rimedio negli squilibri neurovegetativi. Anemia sideropenica da emorragie digestive.

Noce

(Juglans regia, gemme)

 schede-gemmoterapia-noce

Famiglia: Juglanaceae.

Azione

Il Noce gemmoderivato svolge un’attività depurativa ed eudermica, sul pancreas, pelle e mucose.

Indicazioni

È indicato per le dermatosi pustolose, acne pustolosa, eczema infettivo, impetigine, collagenosi, micosi, ulcere varicose. A livello delle mucose è utile nei processi suppurativi recidivanti: tracheobronchiti, otiti, salpingiti, cistopieliti. Affezioni epatiche, pancreatite cronica, cistiti, cistopieliti, pielonefriti, prostatite.

Olivo

(Olea europea, giovani germogli)

 schede-gemmoterapia-olivo

Famiglia: Oleaceae.

Azione

L’Olivo gemmoderivato ha un’azione ipotensiva ed antisclerotica.

Agisce riducendo il livello colesterolo, di lipidi totali, di fosfolipidi totali e la viscosità del sangue.

Indicazioni

È indicato per l’ipertensione arteriosa e arteriosclerosi, per le dislipidemie, ipercoleste-rolemie, ipertrigliceridemie, iperglicemia di tipo II o diabete dell’adulto.

Olmo

(Ulmus campestris, gemme)

schede-gemmoterapia-olmo 

Famiglia: Ulmaceae.

Azione

L’Olmo gemmoderivato ha un tropismo per la cute e per le ghiandole sebacee. Svolge un’azione drenante della cute e regola la secrezione delle ghiandole sebacee.

Indicazioni

È indicato nell’eczema umido trasudante, acne ed impetigine, herpes oculari ed herpes recidivanti.

Ontano

(Alnus glutinosa, gemme)

 schede-gemmoterapia-ontano

Famiglia: Betulaceae.

Azione

L’Ontano possiede un’azione antinfiammatoria a tropismo specifico verso i vasi arteriosi dell’encefalo. Migliora il trofismo delle pareti arteriose e del microcircolo cerebrale.

Indicazioni

È indicato nelle patologie cerebrovascolari, emorragie cerebrali, infarto, tromboflebite, cefalea vasomotoria e cefalea comitata. Nelle affezioni delle vie respiratorie e nell’asma allergico. Della stessa famiglia, Alnus incana è indicato per il fibroma uterino e per la menopausa.

Pino mugo

(Pinus montana, gemme)

 schede-gemmoterapia-pino-mugo

Famiglia: Abietaceae.

Azione

Il Pino mugo ha un tropismo selettivo per la cartilagine ed il tessuto osseo. Stimola il trofismo e la rigenerazione del tessuto osseo e della cartilagine.

Associazione sinergica con la linfa di betulla.

Indicazioni

È indicato per il reumatismo degenerativo cronico, artrosi, artrosi vertebrale, coxartrosi e gonartrosi. Osteoporosi post-menopausa e senile.

Pioppo nero

(Populus nigra, gemme)

 schede-gemmoterapia-pioppo-nero

Famiglia: Salicaeae.

Azione

Il Pioppo nero agisce sul sistema arterioso della gamba, elimina lo spasmo e favorisce la formazione di un circolo collaterale evitando la formazione di disturbi trofici associati.

Indicazioni

È indicato per l’insufficienza arteriosa degli arti inferiori con claudicatio intermittens. Indicato anche per affezioni infettive delle vie respiratorie e delle vie urinarie.

Quercia comune

(Quercus peduncolata, gemme, scorza, ghiande, radici)

 schede-gemmoterapia-quercia-comune

Famiglia: Fagaceae.

Azione

La Quercia comune svolge un’azione regolarizzante sull’appartato intestinale e stimolante sulla ghiandola surrenale. Agisce nel metabolismo protidico, regola il rilascio ormonale della ghiandola surrenalica. Si associa alla Vitis vinifera e al Prunus amygdalus che completano l’azione a livello renale. Complementare alla Betula pubescens.

Indicazioni

È indicato nelle costipazioni intestinali, stipsi ed enuresi notturna. Astenia sessuale, senescenza precoce, impotenza, affaticamento da surmenage, astenia fisica, neurastenia, ipotensione arteriosa.

Ribes nero

(Ribes nigrum, gemme)

 schede-gemmoterapia-ribes-nero

Famiglia: Saxifragaceae.

Azione

Il Ribes nero è considerato il principe della gemmoterapia, svolge azione antiallergica e antinfiammatoria, stimolando la produzione di ormoni corticosteroidi naturali della corteccia surrenale. Rimedio dell’allergia acuta, degli stati gottosi cronici e dell’insufficienza renale iperazotemica.

Indicazioni

È indicato in tutte le forme di allergia acute: riniti, congiuntiviti, allergie, corizza cronica, raffreddore da fieno, asma su base allergica, orticaria, edema di Quincke, reumatismo allergico.

Inoltre, in tutte le forme infiammatorie: bronchiti, rinofaringiti e tonsilliti recidivanti, reumatismi infiammatori, artrosi ed artriti, dismenorrea, fibroma, prostata, emicranie, asma, gastriti, emicranie.

Rosa canina

(Rosa canina, giovani germogli)

 schede-gemmoterapia-rosa-canina

Famiglia: Rosaceae.

Azione

La Rosa canina è il rimedio delle emicranie e delle cefalee resistenti alle terapie classiche con componente allergica. Agisce regolarizzando il rilascio della tiramina, la cui liberazione è considerata una delle cause scatenanti della cefalea. Associazione sinergica col Ribes nigrum (stimolazione cortico-surrenale), e con la Tilia tormentosa (tranquillante neuro-vegetativo). Inoltre, la Rosa canina, sviluppa un’azione immunostimolante utile nei processi infiammatori recidivanti.

Indicazioni

È indicata per l’emicranie e le cefalee vasomotorie, nelle infezioni recidivanti delle prime vie respiratorie: rinofaringiti, otiti, tonsilliti, foruncolosi, manifestazioni allergiche e asma bronchiale. Per l’Herpes labialis recidivante, verruche, eczema pustoloso palmo-plantare.

Rosmarino

(Rosmarinus officinalis, gemme)

 schede-gemmoterapia-rosmarino

Famiglia: Labiate.

Azione

Il maceratoglicerico di Rosmarino ha un tropismo elettivo per la cistifellea e per le vie biliari. Diminuisce il colesterolo totale e stimola l’escrezione e la formazione della bile. Sperimentalmente riduce l’iper-betaproteinemia e la colesterolemia, Agisce sulla coagulazione del sangue ed attiva il microcircolo, producendo un’azione euforica e stimolante della memoria. Migliora la circolazione capillare alle estremità. Associazione sinergica con Juniperus communis come disintossicante, agisce in particolare modo sulla fosfatasi alcalina.

Indicazioni

È indicato nella discinesia delle vie biliari, colecistiti e litiasi biliari, coliche epatiche. Dislipemie, iperuricemie. Senescenza, andropausa e menopausa.

Segala

(Secale cerale, giovani radici)

 schede-gemmoterapia-segala

Famiglia: Graminaceae.

Azione

La Segale svolge un’azione di protezione e rigenerazione cellula epatica, favorendo la restitutio ad integrum del parenchima epatico. agisce Si somministrano 20 gocce prima dei pasti nell’ittero. 25 gocce 2 volte al dì. La sperimentazione ha evidenziato un’azione favorevole nelle dermatiti psoriasiche,

Indicazioni

Epatite acuta e cronica, cirrosi epatica, ittero, valori elevati di transaminasi, acido glutammico e acido piruvico, psoriasi e dermatosi psoriasiformi, Morbo di gilbert (iperbilirubinemia familiare).

Sequoia

(Sequoia gigantea, giovani germogli)

 schede-gemmoterapia-sequoia

Famiglia: Conifere.

Azione

La Sequoia ha un’azione specifica per la prostata e per il tono dell’umore e del tono muscolare, sviluppando un’azione tonificante, stimolante e antidepressiva. Agisce fortemente sul piano geriatrico, provoca nel’anziano una sensazione d’euforia, un riacquisto delle forze fisiche e un miglioramento generale, sul piano fisico e morale.

Indicazioni

È indicato per l’ipertrofia prostatica, adenoma prostatico iniziale, andropausa. Disturbi psichici della senescenza maschile, depressione senile, Disfunzioni neurosessuali, osteoporosi senile. Nell’ipertrofia prostatica si associa il Ribes nigrum.

Sorbo domestico

(Sorbus domestica, gemme)

 schede-gemmoterapia-sorbo-domestico

Famiglia: Rosaceae.

Azione

Il Sorbo è un regolatore del tono della circolazione del sistema venoso, riduce la congestione e tonifica le pareti venose. Ha un’azione sinergica con la Castanea vesca.

Indicazioni

È indicato nei disturbi circolatori della menopausa, nell’ipertensione venosa degli arti inferiori, nelle flebiti, varici, pesantezza degli arti inferiori, edemi agli arti inferiori, acroparestesie, squilibrio della pressione arteriosa con tendenza all’aumento della minima, ronzii alle orecchie, certe cefalee congestizie.

Tamerici

(Tamarix gallica, giovani germogli)

 schede-gemmoterapia-tamerici

Famiglia: Tamaricaceae.

Azione

La Tamerici o Albero delle nebbie ha un tropismo specifico per il midollo osseo, stimola l’eritropoiesi, la formazione di globuli rossi e di piastrine.

Indicazioni

È indicato per l’anemie ipocrome, anoressie, nelle sindromi emorragiche da piastrinopenia, nelle anemie e piastrinopenie di origine virale (parotite, epatite), mononucleosi infettiva.

Tiglio

(Tilia tormentosa, gemme)

 schede-gemmoterapia-tiglio

Famiglia: Tiliaceae.

Azione

Il Tiglio ha un’azione sedativa ansiolitica e antispasmodica a livello del tratto gastro-enterico. È ritenuto il sedativo naturale per eccellenza e il principe delle somatizzazioni.

Indicazioni

È indicato come sedativo, tranquillante, ansiolitico, utile antispasmodico e per l‘insonnia. Rimedio delle somatizzazioni del polo ritmico con eretismo cardiaco, palpitazioni, tachicardie, precordialgie, ipertensione arteriosa da stress. È utile per il colon irritabile e per le coliche gassose del neonato.

Viburno

(Viburnum lantana, gemme)

 schede-gemmoterapia-viburno

Famiglia: Caprifoliaceae.

Azione

Il Viburno è il rimedio dell’asma bronchiale allergica, ha un tropismo orientato all’albero bronchiale con azione broncodilatatrice. Ha un’azione sinergica e complementare col Ribes nigrum.

Indicazioni

È indicato nell’asma allergica in tutte le sue forme, nella bronchite cronica asmatiforme, nella dispnea sibilante e in alcune forme di eczema atopico.

Vischio

(Viscum album, gemme)

 schede-gemmoterapia-vischio

Famiglia: Loranthaceae.

Azione

Il Vischio è potenzialmente tossico, data la sua tossicità, si prepara in rapporto di estrazione di 1:200, a differenza di tutti gli gemmoderivati che sono preparati in rapporto di 1:20.

Indicazioni

Reumatismo gottoso, nevralgie, sciatiche, sindromi epilettiche, ipertensione con albuminuria, asma cardiaca, menorragie.

Vite rossa

(Vitis vinifera, gemme)

 schede-gemmoterapia-vite-rossa

Famiglia: Vitaceae o Ampelidaceae.

Azione

La Vite rosa ha un tropismo mirato per i processi infiammatori recidivanti, localizzati, soprattutto a livello articolare. Inoltre, regolarizza la linea bianca ematica, in particolare la produzione di leucociti.

Indicazioni

È indicato negli stati infiammatori cronici non perfettamente riassorbiti, che presentano un titolo antistreptococcico (T.A.S.) elevato: angina faringea recidivante, reumatismo degenerativo cronico, artrosi e artriti. Inoltre, è impiegato nelle leucocitosi e linfocitosi.

Vite vergine

(Ampelopsis weitch, gemme)

 schede-gemmoterapia-vite-vergine

Famiglia: Vitaceae.

Azione

Agisce a livello delle pareti vasali favorendo il ricambio dei liquidi e il riassorbimento di versamenti nei distretti linfatici.

Indicazioni

Reumatismi cronici, artrite reumatoide, periartrite scapolo-omerale, spondilite anchilosante, artrosi. Sequele infiammatorie mal riassorbite. Reumatismo iperalgico con infiammazione.

Riferimenti bibliografici

Carbone R. Planta medicamentum naturae – Aromaterapia, gemmoterapia e fitoterapia, Dibuono edizioni srl, Villa d’Agri (PZ), nuova edizione 2008.

Litoterapia Dechelatrice
Fiori di Bach