Homeopathy, a tremendous opportunity for medicine! di Christian Boiron

admin
By admin ottobre 16, 2013 08:13

l’European Journal of Internal Medicine ha pubblicato un articolo di Christian Boiron che risponde ad un precedente articolo pubblicato sulla stessa rivista a firma del Prof. Pandolfi (2010, Homeopathy: Ex nihilo fit nihil; 21 : 147–148), nel quale denigrava il metodo omeopatico come terapia e il suo utilizzo da parte dei medici.
In questo articolo, Christian Boiron ripercorre le tappe fondamentali dello sviluppo dell’omeopatia e dell’azienda di famiglia, fondata dal padre e dallo zio, Jean e Henri Boiron, laureati in scienze, nonché, medaglie d’oro e d’argento alla facoltà di farmacia di Nancy.
Christian Boiron, nel suo articolo, compie un viaggio partendo da Hahnemann, fondatore dell’omeopatia, evidenziando il valore altamente scientifico delle sue intuizioni, ripercorrendo le analisi a partire da quella di Klenijnen et al. nel 1991 et le successive, trattate anche da Pandolfi nel suo articolo, rifiutando tutte le sue argomentazioni e ponendo invece l’accento sulla pubblicazione di Ludtke R. et Rutten pubblicata su Journal of Clinical Epidemiology (2008); smentisce, inoltre, in modo scientifico ed inconfutabile dal punto di vista metodologico, il celebre attacco del Lancet 2005 che proclamava la fine dell’omeopatia.
Christian Boiron conclude che l’ostinarsi a rifiutare e denigrare l’omeopatia (aggiungerei ciò che non si conosce !) è un atteggiamento anti-scientifico inaccettabile. È giunto il momento che il paziente sia considerato l’elemento centrale e che omeopatia e allopatia facciano fronte comune con l’unico obiettivo di essere al servizio del paziente offrendogli una medicina integrata e che possa risolvere la sua sofferenza.

Scarica il PDF

I consumi cosmetici
L’Evoluzione della professione.